mercoledì 24 giugno 2009

"GOCCIE" di VERITA'


ARMAGHEDDON



Come dice il sito belga Dedefensa, è come se dicessero: l'apocalisse è per domani, è ufficiale, parliamo dunque delle armi di cui avremo bisogno dopo il diluvio...
Questi signori invitano altri signori del settore a proseguire le loro attività corrente, a continuare il business loro proprio (militare) come niente fosse, a dare e ricevere informazioni sugli equipaggiamenti e gli armamenti che occorreranno per la fine del mondo.

«Collasso dell'ordine globale» è per noi un'immagine paurosa ma vaga, che evoca prospettive tante volte ripetute ma difficilmente immaginabili: fine del petrolio, riscaldamento globale con siccità e dunque penurie e desertificazione, guerre per l’acqua, rottura del «mercato libero» e delle sue basi finanziare basate sul credito...
Sì, è facile elencare.
Ma provate a immaginare per un momento voi - ciascuno di voi - e la vostra famiglia, i vostri figli, nel «collasso dell'ordine globale». Senza benzina e con energia scarsa, insufficiente e carissima. Senza riscaldamento. Con difficoltà alimentari, tesseramento e razionamento. Senza lavoro e senza trasporti, e senza telefonini né T
V.








I PAZZI regnano


«I carburanti fossili stanno finendo: sicché dobbiamo tagliare la popolazione fino a due miliardi, un terzo di quella che c'è attualmente».

Parlava sul serio il professor Eric R. Pianka, zoologo evoluzionista dell'università di Austin in Texas (1) il 3 marzo scorso. La relazione che ha tenuto alla Texas Academy of Science è stata così del
icata, che per ordini superiori è stata tenuta «off the records».








La verità sulla chiesa..


La Chiesa, “sebbene sia Santa”, ha la struttura di una vera multinazionale, con una holding bancaria al suo interno, lo IOR, che funge da tesoreria di una rete finanziaria fitta e ben radicata nel sistema bancario mondiale. I suoi rappresentanti siedono all'interno del Consiglio di Amministrazione della Banca Centrale Europea e, per stessa ammissione della Commissione Europea, le Istituzioni Finanziarie del Vaticano non possono essere sottoposte alla normativa anti-riciclaggio comunitaria, né a quella degli Stati nazionali.

Le sue proprietà immobiliari si estendono in ogni Stato che si possa definire vicino alla dottrina cattolica, grazie alle sue rivendicazioni storiche e ai numerosi accordi bilaterali conclusi con i Governi. Un tale impero economico, si accompagna ad un dilagante potere mediatico e religioso, che gli conferisce l'assoluto controllo sulle coscienze degli uomini, e così anche sulle leggi e sulle decisioni politiche degli Stati.




Nessun commento:

Posta un commento