venerdì 19 febbraio 2010

Bono Vox : siamo sicuri che sia per la pace?

Nel 2005 il premio di Man of Peace Award dell’anno è stato consegnato a Bob Geldof, nonostante la sua promozione dei regimi sanguinari di Bush e Blair. A metà dicembre i premi Nobel per la pace che conferiscono questa onorificenza, si sono riuniti a Parigi e l’hanno data ad una scelta persino peggiore: Paul David Hewson, in arte BONO VOX.
Bono non è un uomo di pace -- deve ancora dichiararsi contrario ad una sola guerra. Bono è comproprietario della Pandemic/Bioware, che ha prodotto Mercenaries 2, un videogioco che simula un’invasione del Venezuela. L’anno scorso Bono si è incontrato con il segretario della difesa USA Robert Gates per discutere i programmi di istituire un nuovo comando militare americano per l’Africa. La rivista Forbes, di cui Bono è comproprietario, batte costantemente il tamburo per la guerra (Bono dice di essere stato attratto dalla rivista perché ha una “filosofia coerente”).
Come Sir Bob, Bono canta le lodi di alcune delle figure pubbliche più bellicose. Comincia con Dubya e Blair – Bono ha lodato il primo ministro britannico per “aver fatto le cose in cui credeva”. Chiaramente voleva alludere anche all’enorme coinvolgimento britannico nella guerra in Iraq. Bono non ha altro che lodi anche per persone estremamente reazionarie quali Jesse Helms e Billy Graham. Nel video per il video di Pat Boone, “Thank You B
illy Graham”, Bono intona “rendo grazie per la sanità mentale di Billy Graham, un cantante dello spirito umano”. Interessante. Nel 1966, Graham è salito sul podio dopo LBJ al National Prayer Breakfast per dare una chiara approvazione della guerra del Vietnam. “Ci sono quelli,” ha detto Graham, “che hanno cercato di ridurre Cristo alla stregua di un pacificatore geniale ed innoquo; ma Gesù ha detto ‘Vi sbagliate – io sono venuto come un incendiatore che maneggia la spada. Io sono venuto per portare il fuoco sulla terra’” . Canta quello spirito umano, Billy – Bono ti fa il coro. Infatti, circondato dai politici più belligeranti d’America, Bono ha fatto un servile discorso programmatico al National Prayer Breakfast nel 2008. In una recente intervista con la rivista di musica britannica Q, il batterista degli U2 Larry Mullen ha detto che è “raccapricciante” vedere Bono in compagnia di George Bush e Tony Blair, aggiungendo che quei due leader mondiali dovrebbero essere processati come dei “criminali di guerra”.

Potrebbe sembrare strano che un gruppo di premi Nobel per la pace consacrino Bono come un uomo di pace. Ma forse non lo è. I precedenti vincitori del premio [Nobel] per la pace comprendono Henry Kissinger, che ha tramato il violento rovesciamento del regime cileno di Salvador Allende ed è stato l’architetto del bombardamento della Cambogia, l’amico di Bono, Al Gore che ha appoggiato entrambe le guerre del Golfo dopo aver votato a favore del missile MX “first-strike” .

Una delle persone che avrebbe potuto dare un’iniezione di idee nuove alle celebrazioni di Man of Peace di Parigi è Tookie Williams. Cofondatore della gang dei Crips di LA, che è diventato un portavoce contro la vita della gang, nonché un autore di libri per bambini mentre era nel braccio della morte ed è stato nominato cinque volte per il premio Nobel per la pace (e una volta per il premio Nobel per la letteratura). Naturalmente, Williams non ha potuto essere presente perché è morto per iniezione letale a San Quentin il 13 dicembre 2005, dopo che il governatore della California Arnold Schwarzenegger ha rifiutato gli appelli da tutto il mondo per la clemenza.

Tuttavia il 23 ottobre c’era Bono, “uomo di pace”, a tessere le lodi di Arnold mentre faceva un altro discorso programmatico, stavolta alla California Women’s Conference di Long Beach. Tra gli altri a parlare c’erano il governatore, sua moglie Maria Shiver, e Madeline Albright. La Albright, segretaria di stato di Bill Clinton, ha detto una volta alla televisione nazionale quando le è stato chiesto come potesse giustificare la morte di 500000 bambini iracheni come risultato delle sanzioni Clinton/Gore: “Crediamo che ne valesse la pena”.

Bono non ha fatto menzione del drammatico aumento della povertà in California causato dalle politiche filoaziendali di Schwarzenegger. Neanche una parola sui due milioni di bambini nello stato che soffrono la fame o sugli immigrati inseguiti nelle strade come se fossero animali fuggiti da uno zoo. Il tema principale del discorso incoerente di Bono è stata la povertà in Africa e solo in Africa, anche se ha fatto un breve accenno a quando come aspirante musicista si era ispirato ai Clash (ironico, dato che erano artisti che hanno reso la loro opposizione alla guerra molto esplicita).

Nonostante l’ispirazione che molte person
e traggono dagli inni scritti da Bono, non c’è traccia di prova che Bono sia in disaccordo su qualsiasi questione – la guerra, le scappatoie fiscali, l’immigrazione – con gli agenti del potere che ci vuol far credere siano l’ultima migliore possibilità per il genere umano.

http://maurixxio.splinder.com/post/20196242

















Aggiornamenti su Bono Vox:

Bono Vox farfallone a Saint Tropez finisce su Facebook in compagnia di due 19enni Andrea Feick e Hannah Emerson

Qui il link -----> http://www.jujol.com/2008/10/28/bono-vox-farfallone-a-saint-tropez-finisce-su-facebook-in-compagnia-di-due-19enni-andrea-feick-e-hannah-emerson/

Nessun commento:

Posta un commento