domenica 31 ottobre 2010

Per le mamme: ATTENZIONE! Biberon al Bisfenolo A. Il Canada lo considera tossico



 Il Canada ha classificato il Bisfenolo A (BPA) sostanza nociva per l'uomo e l'ambiente. Ricordiamo che il BpA e' il maggiore componente delle plastiche di policarbonato usate nei biberon ma anche in altri contenitori per alimenti (bottiglie per bibite con il sistema del vuoto a rendere, piatti e tazze, pellicole e rivestimenti protettivi per lattine e tini, ecc.). Il BpA puo' migrare nei cibi e nelle bevande conservati in materiali che lo contengono; inoltre puo' causare l'endometriosi nelle donne, con effetti sulla capacita' riproduttiva, una modificazione dello sviluppo fetale e danni ai neonati perche' altera l'attivita' del sistema endocrino. Sull'argomento siamo intervenuti piu' volte (*  *  *). I ministri della Sanita' e dell'Ambiente canadesi hanno definito pericoloso per la salute umana e l'ambiente il BisfenoloA in tutte le sue applicazioni e non solo per i biberon. Questa decisione contrasta con quanto deciso recentemente dall'Efsa, l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare, che ha ritenuto accettabili i livelli di concentrazione di Bisfenolo A nei vari prodotti in commercio. Rammentiamo che i biberon al BPA non si usano negli Stati Uniti, sono proibiti in Danimarca e in Francia e il Canada, come detto, ne ha esteso il divieto per tutte le merci.


martedì 26 ottobre 2010

PERCHE’ GLI HAMBURGER DI MCDONALD’S NON SI DECOMPONGONO MAI


DI MIKE ADAMS
NaturalNews.com
hamburger mcdonalds 300x225 PERCHE’ GLI HAMBURGER DI MCDONALD’S NON SI DECOMPONGONO MAI
È sempre interessante notare come i media principali “scoprono” notizie che credono essere nuove anche se la comunità salutista ne ha parlato per anni. Per esempio, recentemente il New York Times ha pubblicato un articolo intitolato Quando le medicine causano problemi che dovrebbero prevenire.
Abbiamo parlato per anni di questo argomento, di come la chemioterapia causi il cancro, i medicinali per l’osteoporosi provochino fratture alle ossa e di come gli antidepressivi portino a comportamenti suicidi.
L’ultima “novità” scoperta dai media principali è che gli hamburger e le patatine del Happy Mealdella McDonald’s non vanno a male, anche se li si lascia per sei mesi. Questa storia è stata ripresa dalla CNN, dal Washington Post e altri media commerciali che sembrano essere rimasti folgorati dal fatto che il cibo spazzatura delle catene dei fast food non marcisce.
La cosa divertente è che l’industria salutista si era già interessata a questo argomento anni fa. Ricordate il video Bionic Burger di Len Foley? Era apparso nel 2007 ed è stato visto 2 milioni di volte su Youtube. Nel video c’è un ragazzo che ha comprato i suoi hamburger da McDonald’s nel 1989 e dopo due decenni non si sono ancora decomposti!



Ora lui conserva un museo di hamburger non avariati nel suo scantinato.
I media principali hanno ripreso questa storia? No, nemmeno una parola. La storia era stata completamente ignorata. Soltanto nel 2010, quando un artista ha postato una racconto su un hamburger McDonald’s che da 6 mesi non andava a male, i media l’hanno raccontato.
Date un’occhiata al video indicato sopra e vedrete un intero museo di Big Macs e hamburgers riuniti lungo gli anni, e nessuno di essi si è decomposto.
Ed è di particolare interesse soprattutto perché il recente “Happy Meal Project” che verifica lo stato di un hamburger per sei mesi, ha attirato molte critiche da chi sostiene che l’hamburger va a male se gli si dà il tempo sufficiente. Questi critici ignorano evidentemente l’esistenza del museo dei burger mummificati fin dal 1989. Questa roba sembra non decomporsi mai!
Perché gli hamburger della McDonald’s non si decompongono?
E allora perché gli hamburger e le patatine dei fast food non marciscono? La risposta più facile potrebbe essere che sono fatti con tanti agenti chimici che nemmeno la muffa li attaccherebbe. In parte è vero, ma non è tutto.
La verità è che molti cibi trattati non si decompongono né vengono attaccati dalle muffe, insetti o topi. Provate a lasciare della margarina fuori nel cortile e vedrete che niente la attaccherà. Anche la margarina sembra essere immortale!
Le patatine durano decenni. Le pizze congelate resistono notevolmente alla decomposizione. Avete presenti le salsicce e le carni trattate vendute a Natale e durante le feste? Potete tenerle per anni e mai andranno a male.
La ragione essenziale per cui le carni non si decompongono è il loro elevato contenuto di sodio. Il sale è un grande conservante, come ben sapevano gli esseri umani che lo hanno usato per millenni. Le polpette di carne della McDonalds sono così piene di sodio che sono da considerare carne trattata, senza parlare degli agenti chimici che potrebbero contenere.
Sulla carne non ho dubbi circa la loro mancata decomposizione. La domanda che mi faccio invece è perché capita lo stesso con i panini?Questa è la parte che mi spaventa, dal momento che il pane naturale comincia a creare muffa dopo qualche giorno.
Cosa può mai esserci nei panini della McDonalds che li preserva dalla vita microscopica per oltre due decenni?
In realtà, se non siete dei chimici non riuscirete nemmeno a leggere la lista degli ingredienti a voce. Ecco cosa contengono i panini, così come indicato nella pagina internet (non in quello italiano, ndt) della McDonald’s:
Farina arricchita (farina di grano sbiancata, farina di frumento maltata, niacina, ferro ridotto, tiamina mononitrato, riboflavina, acido folico, enzimi), acqua, sciroppo di alto fruttosio (HFCS), zucchero, lievito, olio di soia e/o olio di soia parzialmente idrogenato, contiene il 2% o meno di: sale, solfato di calcio, carbonato di calcio, glutine di grano, solfato di ammonio, cloruro di ammonio, agenti ammorbidenti per la pasta (lattato steaorile di sodio, estere diacetiltartarico di mono- e digliceridi degli acidi grassi, acido ascorbico, azodicarbonamide, mono- e digliceridi, monocalcio fosfato, enzimi, gomma di guar, perossido di calcio, farina di soia), propionato di calcio e propionato di sodio (conservanti), lecitina di soia.
Non c’è male, vero? Soprattutto l’HFCS (qualcuno vuole il diabete?), l’olio di soia parzialmente idrogenato (causa malattie cardiache) e la lunga lista di chimici come il solfato di ammonio e il propionato di sodio. Yumm, mi viene l’acquolina in bocca solo a pensarci.
Ma la drammatica verità è che secondo me niente mai mangerà il panino della McDonald (tranne gli esseri umani) perché non è cibo!
Nessun animale normale può avere la percezione del panino McDonald’s come cibo e a quanto risulta nemmeno i batteri o le muffe. Secondo il loro buon senso, quella è roba non comestibile. Ecco perché questi burger bionici non andranno mai a male.
E ora arrivo alla mia conclusione su questa risibile vicenda: esiste una sola specie sul pianeta terra che è così stupida da pensare che l’hamburger della McDonald è cibo. Questa specie soffre di altissimi tassi di diabete, cancro, malattie cardiache, demenza e obesità. Si tratta di una specie che sostiene di essere la più intelligente del pianeta eppure si comporta in modo così stupido che alimenta i propri bambini con agenti chimici velenosi e con non-cibo talmente atroce che nemmeno la muffa se lo mangia.
Mike Adams
Fonte: www.naturalnews.com
Link: http://www.naturalnews.com/030074_Happy_Meal_decompose.html
17.10.2010
Traduzione per www.comedonchsciotte.org a cura di RENATO MONTINI


venerdì 22 ottobre 2010

METALLI PESANTI, SCIE CHIMICHE E I DANNI AL CERVELLO

da: http://nwo-truthresearch.blogspot.com/ un estratto della traduzione dell'articolo della dr.sa Ilya Sandra Perlingieri dal titolo
Chemtrails: The Consequences of Toxic Metals and Chemical Aerosols on Human Health,
pubblicato nel sitohttp://www.globalresearch.ca/.

Nel suo articolo la dr.sa Perlingieri spiega gli impatti sulla salute umana derivanti delle sostanze tossiche delle scie chimiche rilasciate nell'atmosfera da aerei clandestini.

"(...) Il nostro sistema immunitario è già sotto un assedio quotidiano, e questo ha portato a milioni (forse miliardi) di persone che hanno non una, ma spesso molteplici malattie. La pelle, il più grande organo del nostro corpo, è una membrana permeabile. Ciò significa che le tossine invisibili dell'aria, incluso le scie chimiche e altre sostanze chimiche altamente dannose, vanno dritte nella nostra pelle.

L'acqua piovana avvelenata (o la neve che tocca la nostra pelle) fa la stessa cosa. Quando l'aria che respiriamo è piena di un assortimento di tossine pericolose, con ogni nostro respiro, questi veleni assaltano il nostro sistema immunitario. Questi veleni interessano anche il nostro cervello e, quindi, la nostra funzione cognitiva.

L'alluminio è un elemento importante di questi aerosol (cosi vengono anche chiamate le scie chimiche ndr) . Sebbene sia il metallo più abbondante del nostro pianeta, il nostro corpo non ha necessità biologica di esso. Pesticide Action Network North America [PANNA] lo elenca come "tossico per gli esseri umani, incluso la cancerogenicità, la neurotossicità e la tossicità acuta."(12)

Tuttavia, l'alluminio è comunemente usato [questa è una lista molto corta] :
nei vaccini, nei deodoranti e antitraspiranti, nei farmaci da banco, nelle lattine di birra e soft drink [che risucchiano l'alluminio dalla lattina], nel lievito, nelle miscele per dolci, nei formaggi fusi, e in altri prodotti e additivi alimentari.

Nel corso degli anni, l'alluminio si accumula nel cervello, nei tessuti e, in minore quantità, nelle ossa. Esso provoca degenerazione, disfunzione e danno al cervello - a causa della riduzione e del blocco del flusso sanguigno e dell'ossigenazione delle arterie cerebrali. Il cervello si restringe, così come le cellule cerebrali muoiono. Questo provoca demenza. 

I sintomi includono: 
esplosioni emotive, paranoia, dimenticanze e perdita di memoria, incoerenza del discorso, irritabilità, diminuita vigilanza, cambiamenti della personalità e povero/cattivo discernimento.

Tutti questi sintomi sono in aumento, mentre qualcosa come 4 milioni di americani ne sono affetti. Ci vogliono decenni affinchè il deterioramento del cervello e la demenza causino danni gravi e visibili. Alla fine, comunque, la demenza è fatale. "Alzheimer" è ora usato in modo errato come termine raggruppa-tutto per tutti i tipi di demenza. Solo pochi giorni fa, la prima pagina del New York Times titolava:"Maggiore Demenza in giro per casa"(13).

Erano state intervistate le persone che erano affette da quello che il Times chiama "Alzheimer". Una persona diceva di "avere una diagnosi di Alzheimer". Questo è sbagliato. La demenza di Alzheimer può essere diagnosticata accuratamente solo dopo la morte, quando può essere fatta una autopsia. Tuttavia, l'avvelenamento da metalli pesanti può essere diagnosticato attraverso un test di laboratorio; ma questo è fatto raramente nei check-up di base.

Ciò che non viene mai preso in esame in questo incremento della demenza sono i più di 10 anni di respirazione di scie chimiche con nano alluminio rivestito di fibre di vetro. Ne sono state spruzzate su di noi miliardi di tonnellate.

Con tutte queste fonti di alluminio aggiunte all'aria che immettiamo ad ogni respiro, la tossicità cumulativa è molto alta.

La Dottoressa Hildegarde Staninger l'anno scorso ha segnalato che "l'esposizione alle emissioni aeree di nano materiali compositi provoca inibizioni della colinesterasi."(16) Il corpo umano ha tre tipi di colinesterasi: del cervello, del plasma (prodotta dal fegato), e dei globuli rossi. Alcuni pesticidi e gas nervini (come il VX, un organofosfato) inibiscono la colinesterasi. La cronica inibizione di questo enzima (che circola normalmente nei globuli rossi) causata dall'aerosol delle scie chimiche [per la modificazione del clima, ma usata anche per l'eradicazione di zanzare e altri insetti], causa intossicazione cronica. Questa esposizione provoca gravi disturbi neurologici, tra cui paralisi negli esseri umani". 

fonte: http://blog.mariorossi.org/2010/09/chemtrails-le-conseguenze-sulla-salute.html

Fonte: http://saluteolistica.blogspot.com/2010/09/metalli-pesanti-scie-chimiche-i-danni.html

giovedì 14 ottobre 2010

Quando la musica delle popstar diventa distruzione mentale

By Cristina Bassi - Posted on 13 ottobre 2010
Lady GagaMike Adams di Natural News nel suo articolo non l'ha come dubbio:
“Credo che Lady Gaga sia un pericolo per la salute mentale di coloro che ascoltano la sua musica. Secondo me la sua musica è un assalto mentale pieno di testi osceni e caricati di sesso, che promuovono sesso agli adolescenti e dimenticano di fare menzione di tutte le responsabilità che dovrebbero accompagnare un argomento del genere (controllo delle nascite, essere genitori, fare del sesso sicuro, astinenza, conseguenze della gravidanza etc etc).
Inoltre, il suo incessante promuovere sesso promiscuo e le lenti a contatto per dilatare le pupille è una minaccia alla salute fisica dei vostri figli (nessuno ha avuto infezioni oculari?). Eppoi Lady Gaga può veramente irradiare una vibrazione satanica e necrofila che potrebbe attivare pensieri bizzarri collegati alla morte o un tale comportamento da impressionare i giovani adolescenti (che, ammettiamolo, per la più parte letteralmente adorano questi “dei” dello spettacolo di intrattenimento come la star in questione).
Ora, francamente ho ignorato l'agire di questa star disperatamente alla costante ricerca di attenzione, fino al momento in cui non si è vestita con il suo ABITO di CARNE ROSSA DI ANIMALE. Drappeggiarsi del resto con della carne morta di animale e salire sul palcoscenico cosi, è alquanto una ammissione di squilibrio mentale o di adorazione in qualche modo della morte (o forse entrambe le cose) (...) Quel che lei fa, è infettare le menti dei nostri giovani con idee veramente pericolose sul sesso e la seduzione e nel farlo avvolge queste idee (e se stessa letteralmente) in una adorazione necrofila.
Ecco perché incito tutti i lettori di NaturalNews a bandire il materiale di Lady Gaga dalla vostra casa, se già non lo avete fatto. A mio parere la sua musica e le sue canzoni sono estremamente destabilizzanti per la salute mentale e fisica dei ragazzi e adolescenti.
Gli adolescenti, per definizione, non hanno ancora sviluppato la capacità mentale di fare delle sagge decisioni nel loro interesse a lungo termine; pensano a breve termine e molti di loro non hanno veramente la capacità di comprendere come e quando vengono influenzati.
Adorano cantanti come Lady Gaga senza avere nessuna idea di come le loro menti vengano deformate dalle sue canzoni e video.
Ecco perché dipende dai genitori proteggere i loro figli da queste popstars squilibrate e dai messaggi pericolosi che esse mandano. Badate bene, non sono contro la musica (anzi sostengono fortemente l'espressione musicale e la libertà di parola e io stesso sono un musicista) ed in passato non ho mai parlato contro alcun artista musicale.
Ma vedo che Lady Gaga supera la linea di confine tra l'artistico e l'insanità, e persino forse sconfina nella magia satanica e altre psicosi dark. Consentire ai nostri ragazzi di adorarla come una dea della musica è esporli ad un sistema di credo altamente pericoloso che può portarli solo su una via di autodistruzione.
Come genitori potete fare queste azioni:
1) Sapere cosa stanno ascoltando e vedendo i vostri figli.
2) Bandire la musica di Lady Gaga e i suoi video dalla vostra casa.
3) Bandire il suo materiale dagli apparecchi portatili dei vostri figli (Phones, iPads, iPods, etc.).
4) Non sostenere economicamente questa persona. Non consentite ai vostri figli di comprare sua musica né biglietti per concerti, né T-shirts o altri articoli che possano beneficiarla.
5) parlate di sesso con i vostri figli da un punto di vista responsabile, come genitore. Spiegate loro le conseguenze a lungo termine di una gravidanza non desiderata ed insegnate loro o una sessualità sicura e protetta o l'astinenza, a seconda del vostro credo filosofico o religioso.
6) considerate il tutoraggio a casa come forma di scolarizzazione (si parla di USA, ndt) perché può proteggere i vostri figli da influenze distruttive dei ragazzi delle scuole convenzionali che sono, in gran numero adoratori di questa “star”.
Ricordate che dovete fare un grande sforzo per controbilanciare i messaggi che vengono inscritti nelle menti dei vostri figli dall'industria dell'intrattenimento.
La musica è un trasportatore potente di informazioni inconsce ed è questa la ragione per cui per esempio mi sono rivolto alla musica per aiutare ad educare le persone sui pericoli dei vaccini.
Ci sono utilizzi positivi della musica ma questa “star” usa la musica purtroppo per influenzare negativamente le menti dei ragazzi e degli adolescenti, portandoli in devianze sessuali e adorazioni di carne morta o corpi morti. A parer mio Lady Gaga soffre di una vera malattia mentale che dovrebbe stare lontana il più possibile dai nostri figli.”
Sintesi e traduzione Cristina Bassi / Tutto l'articolo originale al link sopraccitato / Fonte: saluteolistica.blogspot.com

martedì 12 ottobre 2010

In un anno 396 vittime del vaccino

CRONACA
02/09/2010 - SANITÀ, A MUOVERE LA MAGISTRATURA LA DENUNCIA DI DUE DONNE






Danni alla salute invece
di prevenire l'influenza:
inchiesta della Procura






RAPHAËL ZANOTTI
TORINO

Nel giro di un anno le reazioni violente ai vaccini stagionali contro l’influenza, con danni alla salute dei pazienti, sono più che raddoppiate. Un dato preoccupante che il procuratore vicario di Torino, Raffaele Guariniello, ha deciso di indagare con l’apertura formale di un’inchiesta. La preoccupante statistica è dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, obbligata per legge alla sorveglianza sanitaria. Parla di 161 casi nella stagione 2008-2009 e di ben 396 in quella 2009-2010. Un dato che, in qualche modo, può essere spiegato dalla maggiore attenzione dovuta all’esplodere, nell’anno appena trascorso, della fobia per il virus A/H1N1, ma non solo.

L’indagine prende spunto da due querele, arrivate nei giorni scorsi sulla scrivania del magistrato, presentate da due donne (entrambe di una cinquantina d’anni, la prima torinese, la seconda di una cittadina della cintura) che lamentano di aver subito gravi conseguenze a seguito della somministrazione del vaccino.

La prima dichiara di essere stata colpita da Polimiosite, patologia che fa parte di un gruppo di malattie muscolari e che rientra nel novero delle malattie rare. All’inizio la signora non riusciva a chiudere i pugni e pensava a un’artrite. Ottenuta la diagnosi, ha fatto ulteriori controlli: i suoi consulenti medici sono sicuri che ci sia un nesso tra la somministrazione del vaccino antinfluenzale e la malattia insorta.

La seconda, invece, dichiara di aver contratto una mielopatia che la costringe a camminare appoggiata a un girello con quattro ruote. All’inizio ha dichiarato di avvertire un senso di spossatezza e stanchezza che è andato via via peggiorando fino a darle la sensazione di non riuscire a governare il proprio corpo.

Se queste patologie siano l’effetto collaterale non voluto del vaccino lo giudicheranno i tecnici, ma dall’indagine su questi due casi è emersa una situazione generale che merita approfondimenti.

Secondo l’Aifa nella stagione 2009-2010 due persone sono morte a seguito della vaccinazione (erano tre nel 2008-2009), ma sono aumentati i casi di gravi conseguenze (39 nel 2008-2009 e 72 nel 2009-2010) e di bambini piccoli di età compresa tra i sei mesi e i due anni (4 nella stagione 2008-2009 e addirittura 12 in quella 2009-2010).

L’inchiesta della procura di Torino è su un prodotto specifico, il Vaxigrip della Sanofi Aventis. Una delle due querelanti lamenta il fatto che nel foglietto delle istruzioni non sia contenuto, tra le controindicazioni, la possibilità di contrarre la polimiosite.

Una circostanza che potrebbe sfuggire al classico cittadino che di rado si sofferma a leggere il cosiddetto «bugiardino», ma che potrebbe tornare utile ai medici e agli specialisti quando somministrano questo genere di farmaci.

Guariniello ha già affidato una consulenza medica per accertare se le due malattie contratte dalle signore torinesi possano essere in qualche modo essere messe in collegamento con il vaccino antinfluenzale. Solo una volta arrivati gli esiti l’indagine prenderà corpo in una direzione piuttosto che un’altra.

lunedì 4 ottobre 2010

Militari americani sotto inchiesta "Uccidevano civili per divertimento"

WASHINGTON - Hanno ucciso civili afgani per divertimento. Diversi soldati americani della quinta brigata di combattimento Stryker sono sotto inchiesta per aver costituito un vero e proprio "squadrone della morte" soltanto per ammazzare il tempo. Sulla base di documenti relativi all'indagine delle forze armate Usa e delle testimonianze di persone vicine al dossier, il Washington Post fornisce un'agghiacciante ricostruzione di quello che è uno dei casi più macabri che abbiano mai coinvolto le truppe statunitensi dall'inizio dell'operazione in Afghanistan nel 2001. Quegli omicidi, scrive il giornale, "sono stati compiuti essenzialmente per sport da soldati dediti all'hascisc e all'alcol".

I militari, tutti componenti della quinta brigata di combattimento Stryker, hanno meditato per settimane sull'idea. Avevano cominciato a parlare della creazione di un "kill team" nel dicembre scorso. E hanno messo in atto il loro progetto il 15 gennaio nel villaggio di La Mohammed Kalay, nella provincia meridionale di Kandahar: la folle sequenza di morte è iniziata quando un afgano si è avvicinato a un soldato statunitense che ha simulato un attacco e gli altri effettivi Usa hanno aperto il fuoco uccidendo il civile. "Soddisfatto" del gioco, lo "squadrone della morte" ha proseguito nei giorni e nelle settimane seguenti, fino a maggio.

Ma togliere la vita a dei civili inermi non era abbastanza. Quei soldati, tra i quali un sergente, smembravano i cadaveri delle loro vittime,  li fotografavano, ne conservano delle parti come souvenir. Tutto questo mentre avevano il compito di garantire la sicurezza dei partecipanti a un incontro tra ufficiali americani e un capo tribale.

L'inchiesta delle forze armate americane vuole accertare anche le responsabilità dei superiori: il padre di uno dei soldati ha raccontato di aver ripetutamente cercato di avvisare le autorità militari dopo che il figlio gli aveva raccontato del primo omicidio. Ma le sue segnalazioni sono cadute nel vuoto.

Cinque soldati sono già stati incriminati per tre omicidi. Altri sette sono indagati per aver tentato di ostacolare l'inchiesta, aver aggredito un soldato che aveva allertato le gerarchie militari, oltre che per possesso e assunzione di hashish. Tutti hanno respinto le accuse.