sabato 21 maggio 2011

In Canada si trova la cura per il cancro, ma le case farmaceutiche non se ne interessano.

Traduzione di Marica Esposito.

I ricercatori dell'Università di Alberta, a Edmonton, in Canada hanno trovato la cura per il cancro, ma nessuno ne parla. 
E' una tecnica semplice, si utilizza un farmaco di base. Il metodo impiega dicloroacetato, che è attualmente usato per trattare i disordini metabolici. Quindi, non vi è alcuna preoccupazione per gli effetti collaterali o gli effetti a lungo termine.
Questo farmaco non richiede un brevetto, per cui chiunque lo può utilizzare ampiamente ed è economico rispetto ai costosi farmaci antitumorali prodotti da grandi aziende farmaceutiche.
Gli scienziati canadesi hanno testato questo dicloroacetato (DCA) sulle cellule dell'uomo, ed ha ucciso le cellule del cancro dal polmone, mammella e cervello ed ha lasciato intatte quelle sane. E 'stato testato su topi con tumori gravi che si sono ridotti quando sono stati alimentati con acqua integrata con DCA. Il farmaco è ampiamente disponibile e la tecnica è facile da usare. Perché le case farmaceutiche più importanti non sono coinvolte? O i media non ne sono interessati?
Nel corpo umano c'è una lotta naturale contro il cancro: i mitocondri, ma hanno bisogno di essere "spinti" per essere abbastanza efficaci. Gli scienziati hanno sempre pensato che il cancro inibisse i mitocondri e quindi hanno pensato di concentrarsi sulla glicolisi che è meno efficace e più dispensiosa, infatti tutti i produttori di farmaci sono attualmente concentrati solo su di essa. Questo DCA invece non si basa sulla glicolisi ma sui mitocondri, "Innesca" i mitocondri che combattono le cellule tumorali.
L'effetto collaterale di questo è che riattiva anche un processo chiamato apoptosi. Vedete, i mitocondri contengono un fin troppo importante "Pulsante di autodistruzione" che viene a mancare con la presenza delle cellule tumorali. Senza di esso, i tumori si sviluppano più grandi e le cellule rifiutano di estinguersi.
I mitocondri pienamente funzionanti, grazie a DCA invece possono sconfiggerle.
Le aziende farmaceutiche non investono in questa ricerca perché il metodo DCA non può essere brevettato, senza un brevetto non possono fare soldi, come stanno facendo ora con le cure contro l' AIDS. 
Dal momento che le case farmaceutiche non se ne interesseranno, altri laboratori indipendenti dovrebbero iniziare a produrre questo farmaco e fare ulteriori ricerche per confermare le conclusioni di cui sopra e produrre i farmaci.


Traduzione immagine:
Le cellule normali (blu) nel bel mezzo della crescita benigna sono affamate di ossigeno, ma possono sopravvivere con la glicolisi, un modo diverso di fare energia. Nel processo i mitocondri, che contengono le cellule di meccanismo di autodistruzione, si spengono. Questo rende le cellule "immortali" e cancerogene (rosso), si continuano a replicare e il tumore cresce.

La Glicolisi genera anche l'acido lattico che permette al cancro di mangiare cellule attraverso il tessuto,e formare tumori secondari in altre parti del corpo. Un farmaco chiamato dicloroacetato passa i mitocondri nelle cellule tumorali sul retro(blu) in modo da fermare la glicolisi e iniziare a far passare di nuovo l'energia nei mitocondri. Il meccanismo di autodistruzione è quindi attivato, e le cellule avvizziscono e muoiono (marrone).

Nessun commento:

Posta un commento