mercoledì 28 settembre 2011

Padre Pio santo? NO, IMPOSTORE!



“Padre Pio, il giallo delle stigmate Un farmacista: ’Nel 1919 fece acquistare dell'acido fenico, sostanza adatta per procurarsi piaghe alle mani’” (Corriere della Sera, 24 ottobre 2007)
La Madonna era la divinità più popolare, la visitatrice più assidua ed emotiva, con le crisi di pianto delle statue che la raffiguravano, finché non è arrivato padre Pio. Ai mariologi si sono aggiunti i piologi. Proprio in questi giorni una perplessa curiosità mediatica si è risvegliata intorno al frate di Pietrelcina all’annuncio della prossima uscita di un'opera dello storico Sergio Luzzatto, Padre Pio. Miracoli e politica nell’Italia nel ‘900, rispolverando una novità vecchia di quasi dieci anni, il dilemma delle stimmate, genuine o bugiarde, di padre Pio. Mario Guarino ci aveva già pensato da un pezzo, esattamente nel 2002, pubblicando il libro-inchiesta Santo impostore, controstoria di Padre Pio, dopo che il frate divenne San Pio, ma si trattava dello stesso lavoro di Guarino uscito nel 1999 con un titolo appena diverso, Beato impostore…. Entrambi i libti sono circolati quasi clandestini, senza luci della ribalta, attraverso il tam-tam dei lettori, una biografua “non autorizzata” come era tenuto a spiegare l’editore in copertina.
Non è un segreto che San Pio, al secolo Francesco Forgione, fin dagli anni Trenta del Novecento capeggiasse, in una Puglia ignorata, un business formidabile impiantato su se stesso: stimmate, miracoli, scia profumata al gelsomino. I frati, insaccati in massicce tonache inverno-estate — dove non passa il freddo non passa il caldo, ma le varie fragranze corporali SÌ — non olezzano come eleganti borghesi; se mai emanano odori stagnanti delle cose nascoste nel buio di cassapanche, delle persone rinchiuse in fitte penombre di celle crepate da feritoie e corridoi fra muri compatti senza finestre.
Per il Vaticano padre Pio era un busillis: trascinava le folle, ma cadeva in estasi angeliche e in possessioni demoniache, aveva malori incomprensibili, mondane inclinazioni militariste e fasciste. Al tempo della Grande Guerra si schierò con gli interventisti. Richiamato alle armi, fra malattie presunte e raccomandazioni certe, alla guerra si affacciò fugacemente: pochi giorni e poi il congedo. Nel 1920 San Giovanni Rotondo fu il campo di una strage in cui si contarono quindici morti e un centinaio di feriti; la eseguirono gli “Arditi di Cristo”, clerico-fascisti con cui era allineato il frate, i quali insorsero dopo la vittoria del partito socialista alle elezioni comunali.
Ancora nel 1920 padre Agostino Gemelli, medico, fondatore della psicologia sperimentale e consulente del Sant’Uffizio, venne da questa sede incaricato di visitare padre Pio ed eseguire “un esame clinico delle ferite”, cioè delle stimmate. Il frate rifiutò: mancava l’autorizzazione scritta del Sant’Uffizio. Vane le proteste di padre Gemelli: «Ma io sono del Sant'Uffizio! E sono stato mandato qui dal cardinale Merry Del Val in persona! Che cosa dovrei fare? Scrivere un permesso per me stesso?». Padre Gemelli stilò ugualmente una diagnosi: “È un bluff… Padre Pio ha tutte le caratteristiche somatiche dell'isterico e dello psicopatico… Quindi, le ferite che ha sul corpo... Fasulle… Frutto di un’azione patologica morbosa… Un ammalato si procura le lesioni da sé… Si tratta di piaghe, con carattere distruttivo dei tessuti… tipico della patologia isterica”.
Le piaghe potevano essere smascherate anche da altri medici, ma nessun dottore fu mai ammesso a visitare il frate, tranne due. Riuscirono nell’impervia impresa il dottor Vincenzo Tangaro e il professor Amico Bignami. Quest’ultimo doveva esaminare le stimmate per conto del Sant’Uffizio. Mario Guarino riporta che “il medico napoletano Vincenzo Tangaro” durante l’incontro con padre Pio “ebbe cura di osservarne le mani”; poi, sul quotidiano Il Mattino, scrisse: “Le stigmate sono superficiali e presentano un alone dal colore caratteristico della tintura di iodio”. Il professor Amico Bignami, come ancora racconta Mario Guarino, nella relazione precisò che le stimmate “rappresentano un prodotto patologico, sulla cui genesi sono possibili le seguenti ipotesi:
 a) …determinate artificialmente o volontariamente; 
b) …manifestazione di uno stato morboso; 
c) …in parte il prodotto di uno stato morboso e in parte artificiale” 
L’ipotesi più probabile del professore era fossero state “mantenute artificialmente con un mezzo chimico, per esempio la tintura di iodio.

 Egli aveva infatti osservato “una pigmentazione bruna dovuta alla tintura di iodio. È noto che la tintura di iodio vecchia… diventa fortemente irritante e caustica”.
Dopo che l'arcivescovo di Manfredonia affibbiò a padre Pio il marchio d’indemoniato e liquidò i suoi confratelli come una banda di truffatori, intervenne il Sant’Uffizio, ordinando al frate d’infilarsi i mezzi guanti per nascondere le stimmate e ai fedeli di evitarlo, poi gli tolse ogni prerogativa, salvo la messa da celebrare in privato.
Neppure papa Giovanni sentì puzzare di santità padre Pio. Un'indagine della Santa Sede a San Giovanni Rotondo scoprì frati in possesso di auto e di grosse somme di denaro, donne che pernottavano al convento; il beato faceva sesso un paio di volte la settimana (come si legge nella relazione a seguito dell’indagine vaticana, “bis hebdomada copulabat cum muliebre”). Il commercio di pezzuole macchiate dalle stimmate (e sangue di gallina), viaggiava a velocità supersonica. Padre Pio fu di nuovo segregato e i molti frati che avevano mandato al diavolo il voto di povertà vennero spediti altrove.
Il frate fece erigere la “Casa Sollievo della Sofferenza”, un grande ospedale, ma non commosse il Vaticano. Lo rimise in pista Paolo VI, con un prezzo di scambio: accertato il giro d’affari che ballva intorno a padre Pio, il Vaticano ottenne la nomina a erede universale nel testamento del frate e fiancheggiò il fenomeno padre Pio.
A San Giovanni Rotondo sono state rilasciate novanta concessioni edilizie per alberghi, finite in mano a esponenti politici. La “Casa Sollievo della Sofferenza” percepisce ogni anno milioni di euro da stato e Regione, in parte girati al Vaticano.

Morendo, il 23 settembre 1968, padre Pio fece un altro miracolo: le stimmate sparirono, ma il più bel miracolo glielo confezionò un suo illustre devoto, papa Wojtyla. Padre Pio, con la condanna d’impostore, mai revocata dal Sant’Uffizio, non aveva alcuna chance di santità. Giovanni Paolo II, “de imperio”, l’ha messo sugli altari a tempo di record. Nessuno è rientrato nella squadra dei santi a così breve distanza dal trapasso.


Le star alimentano il flusso di 5-7 milioni di pellegrini l’anno alla Mecca del frate, e Guarino informa: “Voluti da padre Pio e sorti negli anni Cinquanta, i Gruppi di preghiera… Il Centro di San Giovanni Rotondo coordina i Gruppi, raccoglie le offerte e i lasciti… gestisce un fiorente merchandising di libri, videocassette, calendari, agende, foto, cartoline, opuscoli, dedicati al frate… Un apposito minimarket e molti negozi di San Giovanni Rotondo vendono mozzarelle scamorzoni, manteche, provoloni, olio, tutti "marchiati Pio" e prodotti da tre fattorie di proprietà dell'Opera padre Pio”.

45 commenti:

  1. Satanpio questo e' il suo vero nome altro che "san pio", complimenti a Mario Guarino Sergio Luzzatto Claudio Simeoni Da Vicari ecc...

    RispondiElimina
  2. E' incredibile quanto sciocca sia la credulità umana. La cosiddette fattucchiere vengono smascherate da "Striscia la notizia", la quale però si guarda bene dal parlare di questa maxitruffa padrepiesca. Siamo nel secolo XXI, ma nulla è cambiatoa dall'epoca paleolitica: le bestie umane hanno bisogno di consolarsi del loro triste destino (= vita senza senso) e inventano dei e deucci, diavoli e padri pii...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido in toto...non posso aggiungere altro!

      Elimina
  3. Ho letto tante cose su P. Pio, ma le sciocchezze che ci sono scritte in questo articolo sono il massimo della stupidità. Prima di scrivere fesserie informatevi, il vero impostore è l'autore di questo articolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unico a doversi informare sei proprio tu, che ancora credi a queste idiozie.
      Ma è ormai cosa nota che non bisogna mai discutere con un imbecille: ti porta al suo livello e ti batte con l'esperienza. ..

      Elimina
    2. Povero stolto che vai dietro a scemenze come il santo padre pio cha poi tanto santo non e, anche in Marco Gesù disse -molti verranno nel mio dicendo, sono io, e svieranno molti-.

      Elimina
    3. Ma dici sul serio o sei un troll?Se,come pavento,appartieni alla prima ipotesi,faresti meglio a curarti,ci sono bravi psichiatri in giro,ciao,buone preghiere e stammi bene

      Elimina
  4. Interessante indagine... mi piacerebbe approfondire... puoi girarmi le tue fonti per piacere?
    Gius

    RispondiElimina
  5. Perché i santi non devono avere vita sessualmente attiva? E perché devono essere, per forza, poveri miserabili pezzenti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè sono santi Cattolici! sarebbe assurdo il contrario per un frate di un ordine votato alla povertà e alla castita!

      Elimina
    2. Infatti, c'è scritto sulla bibbia, in 1Timoteo 3:2-5 "Bisgona dunque che il vescovo sia irreprensibile, marito di una sola moglie, sobrio, assennato, prudente, ospitale, atto ad insegnare, non dedito al vino, non violento, non avaro, ma sia mite, non litigioso, non amante del denaro; uno che governi bene la propria famiglia e tenga i figli in sottomissione con ogni decoro; (ma se uno non sa governare la propria famiglia, come potrà aver cura della chiesa di Dio?)". Capite dunque che la chiesa cattolica ha sconvolto la parola di Dio aggiungendo cose nuove e cambiandola?

      Elimina
  6. Il farei una bella indagine sull'autore dell'articolo, chissà cosa salta fuori....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. padre pio porta anche jella due miei conoscenti sono morti fulminati appena giunti in quel posto satanico

      Elimina
  7. Veramente ridicoli oggi in piazza milioni di persone ad onorare quei due papi gente come noi che anzi non ha mai lavorato e vissuta con tutte le comodita' padrepio porta anche jella. attenzione che molti son morti per andare da questo pio ,la bibbia parla chiaro il nostro dio e' un dio geloso.ma possibile ma come e' possibile credere a questo pappone di padre pio impostore e buffone nato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosci nemmeno la storia di quei due santi, almeno stai in silenzio prima di dire che sono vissuti con tutte le comodità!

      Elimina
    2. Santi?
      Per aver fatto cosa?
      Oziato sulle poltrone d'oro del vaticano e aver parlato da una finestra?

      Che santita'

      Elimina
  8. Ma dico io ma volete far funzionare il cervello ? Madonne che piangono padre pio apparizioni son tutte bufale!!! Dio gesu' e' la sola cosa a cui credere il resto son fantasie di malati di mente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d' accordo con te: io non credo a tutta questa

      Elimina
    2. Hai letto anche della falsa santità di Madre Teresa di Calcutta?

      Elimina
  9. Il mondo ha bisogno di questi elementi catalizzatori. Veri o falsi avvicinano la gente a Dio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che avvicinino la gente al falso cristianesimo. E una volta che sono rimasti delusi perche' non hanno nessun valore, perdono la fede. Effetto contrario...

      Elimina
    2. avvicinano la gente a dio?
      forse sarebbe meglio dire che: "avvicinano la gente alle borse di sti quattro ladroni da riempire col danaro donato e con l'acquisto di gadget che valgono 1 e venduti a 100...

      Elimina
    3. Esatto Antonio. La gente poi idolatra i santi, le madonne, ecc ecc andando contro la parola di Dio e quindi peccando. Si dimenticano di Gesù, che è l'unico intercessore fra noi e Dio ed è l'unico che può salvarci..

      Elimina
  10. Sono state fatte delle ricerche sulle stigmate di padre pio prima che morisse e gli scienziati ancora oggi non si spiegano come e' potuto succedere una cosa del genere, poi in quel tempo la gente non era cretina e imbecille come l'autore di questo libro che per prendere soldi specula sulla vita dei santi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai ricerche e troverai la verita'. Chiediti sempre perche' oggi i miracoli (se non sono trucchetti) avvengono e cosa dice la Bibbia. Allora in quel caso separerai la menzogna dalla verita'

      Elimina
    2. Thiagosilva93 I miracoli non li fa solo Dio. E c'è anche scritto che Satana si traveste da angelo di luce.. Ciò che va contro la parola di Dio, (anche i miracoli), è opera di Satana.

      Elimina
  11. ci sono molti sistemi per farsi le stigmati da soli ...fate un po di ricerche ...aprite il cervello invece di farvi ingannare da questi impostori...e se credete in Dio studiate la bibbia perchè solo li cè la verità

    RispondiElimina
  12. Purtroppo a questo mondo molte persone preferiscono essere prese in giro dai vari "santoni" di turno invece che cercare la verità su Colui che a costoro ha donato la vita gratuitamente.

    RispondiElimina
  13. ... fortunatamente sempre meno si crede ai santi o ai santoni. E comunque la vita te la donano mamma e papà

    RispondiElimina
  14. Io non credo a una parola di questo articolo e che si vergogni l autore a infanfare così la memoria di un grande Santo. Perché nn va a intervistare i suoi figli spirituali? E il dono della bilocazione che aveva? Cone faceva a conoscere particolari che sarebbero poi accaduti? Informatevi sulla vita di Padre Pio prima di infangarlo cosi... chissa come mai adesso che non c'è più escono queste cose.... vergogna!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non escludo che poteva avere anche qualche "potere", ma sicuramente non veniva da Dio, ma da colui che si trasforma in angelo di luce per portare le persone a credere in dottrine pagane anticristiane...

      Elimina
  15. tutto si può dire tranne che nella sua celletta con un tavolino e un letto abbia fatto una vita da nababbo......

    RispondiElimina
  16. Gesù mise in guardia da questi elementi come padre pio perché come si legge nella bibbia il diavolo va in giro a sviare le folle come un leone ruggente sapendo che ha poco tempo.

    RispondiElimina
  17. "E conoscerete la verità...e la verità vi renderà liberi!" Giovanni 8:32
    Si proprio così....Gesù aveva perfettamente ragione....e non solo vi aiuterà a riconoscere il VERO dal Falso.
    Saluti

    RispondiElimina
  18. Mah, io credo che bisogna svegliarsi e vivere secondo coscienza, liberi da santi, madonne e stupidaggini simili. Come si fa a credere a simili cretinate?

    RispondiElimina
  19. Un altro demente e' quel brosio che sta facendo milioni sulle cazzate di mejiugori la madonna ha ha ma andate a quel paese la madonna non esiste.

    RispondiElimina
  20. Ma come si fa a credere e soprattutto adorare uno con una barba piena di pidocchi che se te lo sogni la notte crepi dalla paura se proprio dovevano dargli un nome io direi diavolo altro che santo, e tutte quelle stupide vecchiette che tralasciano gesu' ma pregano a questo scemo

    RispondiElimina
  21. Il Potere i Soldi questa e' la Religione ....... gente aprite gli occhi

    RispondiElimina
  22. ....Buongiorno, la spiritualità è altra cosa -
    ... IL NULLA ....O L'ILLUSORIA REALTA' , .IL CREATORE, O I CREATORI dell'universo o degli universi o L'INFINITO sempre esistito o mai esistito........che procede da sempre, o da mai......
    non hanno nessuna relazione con questi patetici eventi di millanteria....nè con l'idolatria di statue....nè con la corruzione corporale e mentale di esseri inutili e perversi, che vivono soltanto per depredare le tasche di gente ignorante e superstiziola....

    RispondiElimina
  23. Ammesso o Meno chi è Padre Pio, ma volete solo considerare per un attimo l'opera che è riuscito a realizzare? Sbaglio o è un ospedale di eccellenza? il resto è questione di fede e come si sa la fede non è per tutti: "è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago..." (cit.)

    RispondiElimina
  24. Mi scuso se sarò breve... Medioevo ancora in atto!!!! la spiritualità è un altra cosa...

    RispondiElimina
  25. Una montagna di frottole basate sul nulla e sulla paura di sparire per sempre. Questo c'è alla base di tutte le religioni. Non esiste dio, almeno come le vedono i creduloni, non esistono santi e madonne. Bisogna pensare con la propria testina liberarci di tutte sti orpelli e stare sereni. Le Chiese pensano solo al potere temèorale e ai soldi. Basta aprire gli occhi!

    RispondiElimina
  26. Le stimate sparite dopo la sua morte ?? Ma chi ha detto che il corpo era suo ? E chi ha detto che era morto in quel giorno? La chiesa!! E 10000 persone vanno visitare la tomba credendo a queste favole,secondome gli hanno fatto una bella maschera di cera e gli hanno fatto funerale,e padre Pio o meglio il suo corpo chissà dov'è...... Ci stanno prendendo x il ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. La testa intera della salma è fatta di silicone.

      Elimina
  27. IO PENSO KE DOBBIAMO RISPETTARE IL CREDO DEGLI ALTRI - ANCH'IO CREDO SOLO A GESU' E DIO - NON CREDO AI PRETI ALLA CHIESA E SEGUACI - PER ME C'E' SOLO DIO E SOLO LUI

    RispondiElimina