giovedì 3 maggio 2012

Vero cristianesimo e vegetarianismo: Connessione possibile!





Molte persone negli ultimi anni stanno seguendo sempre più il percorso nel diventare vegetariani o vegani. Alcuni, anche se credenti in Dio, purtroppo però  abbandonano o perdono interesse verso il vero cristianesimo, per intraprendere religioni che sostengono in prima linea il vegetarianismo (Induismo, giainismo, buddismo, Sikhismo o lo Yoga). Queste come tante altre persone, non accettano che nel Vero cristianesimo si mangi carne, e quindi secondo loro e' una religione sbagliata per via dell'etica e della morale nel voler continuare a mangiare carne.


Ma e' cosi'? Il vero cristianesimo rigetta il vegetariano o il vegano? L'Iddio del cristiano è cosi' crudele? E' sbagliato mangiare carne? E se si, chi mangia carne sta sbagliando dal punto di vista di Dio? 
Innanzitutto vediamo cosa dice la Parola di Dio al riguardo, prima di esprimere ogni giudizio avventato...


Il proposito iniziale di Dio in questo ambito era chiaro. Quando creò la prima coppia umana, cosa gli disse di mangiare? 




“ECCO, VI HO DATO TUTTA LA VEGETAZIONE CHE FA SEME CHE È SULLA SUPERFICIE DELL’INTERA TERRA E OGNI ALBERO SUL QUALE È IL FRUTTO DI UN ALBERO CHE FA SEME. VI SERVA DI CIBO”. — Genesi 1:29.



EBBENE SI: Dovevano magiare solo frutta, verdura e "Tutta la vegetazione che fa seme". Neanche i cibi di derivazione animale. Adamo ed Eva e i loro discendenti sarebbero stati vegetariani per l'eternità!




Dopo che si furono ribellati a Dio, però, con il passare degli anni, la terra si riempì di violenza e per questo che Dio decretò di distruggere la malvagità di allora con un diluvio, salvando solo il giusto Noè e la sua famiglia. Dopo il Diluvio a questo punto Dio disse per la prima volta:


“Ogni animale che si muove ed è in vita vi serva di cibo. Come nel caso della verde vegetazione vi do in effetti tutto questo”. 
(Genesi 9:3) 


Perché ci fu un cambiamento nell’alimentazione?


 Evidentemente il clima terrestre aveva subìto enormi cambiamenti a motivo del Diluvio. La Bibbia non dice se Dio introdusse la carne nell’alimentazione dell’uomo perché previde i bisogni di future generazioni che sarebbero vissute in zone in cui ci sarebbe stata scarsa vegetazione. Resta il fatto che il nostro Creatore ci conosce in ogni nostra minima parte e vuole solo il bene per noi e quindi ha giustamente introdotto questo cambiamento.




Ma gli animali di allora venivano allevati in maniera molto diversa da oggi. Da allora, fino all'avvento delle grandi industrie alimentari, gli animali venivano allevati all'aperto, veniva dato loro cibo direttamente sul posto e vivevano in condizioni ottime. Anche perche' e' vero che Dio gli disse che potevano mangiare di ogni animale che si muove, ma anche di rispettare il proprio animale e di "averne cura" 
(Proverbi 12:10)




Altra cosa e' la caccia e la pesca per sport o per puro divertimento, oppure per le pellicce solo per lusso: Dio condanna queste cose come condannò in passato Nimrod che uccideva animali e probabilmente si vantava della sua abilità di cacciatore, della mole o del numero delle sue prede, o dei trofei che forse ne otteneva (Genesi 10:9). 




Quindi il vero cristianesimo insegna che bisogna essere compassionevoli verso gli animali.





Oggi, però, alcuni vegetariani sono sinceramente preoccupati per il modo in cui gli animali vengono trattati nella moderna industria della carne. 


“L’agribusiness si interessa ben poco degli istinti naturali degli animali”, commenta The Vegetarian Handbook (Il manuale vegetariano). “Allevati in spazi orribilmente ridotti e in ambienti innaturali”, osserva il libro, “oggi gli animali vengono sfruttati in una maniera senza precedenti”.






Molti per questo ed altri simili motivi evitano di mangiare carne o i suoi derivati, cercando di far cessare questo inutile maltrattamento che il sistema economico sta attuando sulla creazione animale per colpa del dio denaro. E' un gesto apprezzabile e condivisibile sotto tutti i punti di vista, ma c'e' un ma... Non è questo lo scopo della vita o non può essere il fulcro di quello che facciamo. Certo, fare qualcosa per il prossimo, compresi gli animali è qualcosa di positivo sicuramente ma per Dio non è la cosa piu' importante. Come dice la Bibbia: 


 "il regno di Dio non significa mangiare e bere, ma [significa] giustizia e pace e gioia..."

Non possiamo far cessare completamente l'ingiustizia verso gli animali se le persone non migliorano la propria moralità o mentalità oppure non c'e' pace o giustizia. Solo Iah, tramite il suo Regno, come ai tempi di Noè, puo' distruggere il male alla radice, cioe', questo ordine mondiale capeggiato da Satana. Quindi il nostro obiettivo principale dovrebbe essere migliorare noi stessi e schierarci dalla parte del Creatore di tutte le cose, con la sicurezza che sarà lui a liberare dalla schiavitù, animali ed esseri umani una volta e per sempre!






Dobbiamo ricordare che il proposito di Dio non e' cambiato: In questo caso vuole riportare la terra ad un paradiso, come era prima, abitata da persone "mansuete" che tratteranno bene tutti gli essere viventi, compresi gli animali. E non solo questo: Noi non mangeremo piu' gli animali e addirittura gli animali non si mangeranno piu' tra di loro. 



NON CI CREDETE? LA PROMESSA DI DIO E' QUESTA:


“Il lupo e l’agnello stessi pasceranno insieme, e il leone mangerà la paglia proprio come il toro; e in quanto al serpente, il suo cibo sarà la polvere. Non faranno danno né causeranno rovina in tutto il mio monte santo”, ha detto Yehowah."
(ISAIA 65:25)



Conclusione

Sia chi mangia carne, sia chi non la mangia, è una questione personale e non dovrebbe essere indice di divisioni. Tuttavia chi, come me e' vegetariano ed e' cristiano, deve capire che la sua è solo una delle possibili scelte alimentari. Non dovrebbe criticare chi sceglie di mangiare carne, proprio come chi mangia carne non dovrebbe condannare chi è vegetariano. Mangiare carne o astenersi da essa non rende migliori come persone. 
Cerchiamo di evitare questa "guerra alimentare psicologica" tra chi non mangia carne e chi la mangia. Questo e' quello che vuole il sistema.
L’alimentazione non dovrebbe diventare la preoccupazione principale della vita. Ma e' l'amore per Dio e per il prossimo (prima di tutti verso i nostri simili) che caratterizza il nostro essere migliori come persone.

“L’uomo non deve vivere di solo pane”, disse Gesù, “ma di ogni espressione che esce dalla bocca di Iah”. — Matteo 4:4.

In quanto alla crudeltà verso gli animali e all’uso errato delle risorse della terra, Dio ha promesso di porre fine a questo sistema avido e corrotto, sostituendolo con il suo nuovo mondo. (2 Pietro 3:13) In quel nuovo mondo l’uomo e gli animali saranno per sempre in pace gli uni con gli altri, e Dio ‘sazierà il desiderio di ogni vivente’. — Salmo 145:16



 "E in effetti il lupo risiederà temporaneamente con l’agnello, e il leopardo stesso giacerà col capretto, e il vitello e il giovane leone fornito di criniera e l’animale ingrassato tutti insieme; e un semplice ragazzino li condurrà.  E la vacca e l’orso stessi pasceranno; i loro piccoli giaceranno insieme. E perfino il leone mangerà la paglia proprio come il toro. E il lattante certamente giocherà sulla buca del cobra; e un bambino svezzato effettivamente metterà la sua propria mano sull’apertura per la luce di una serpe velenosa. Non faranno danno né causeranno rovina in tutto il mio monte santo; perché la terra sarà certamente piena della conoscenza di Iah come le acque coprono il medesimo mare."

- Isaia 11:6-9











2 commenti:

  1. Articolo molto interessante. Grazie mille Antonio, hai risolto una idea che mi era balzata alla mente.

    RispondiElimina