lunedì 8 ottobre 2012

Bambine e make-up: in aumento i casi di dermatiti


L’utilizzo dei trucchi tra le bambine ha portato a un’impennata delle dermatiti da contatto o allergiche, facendo registrare un +16,7% di tali patologie nella fascia di età 8-12 anni. A darne l’allarme è laFederazione italiana medici pediatri.
I cosmetici contengono sostanze tossiche:
Non dovrebbe sorprendere l’aumento di dermatiti in soggetti che fanno uso di make up, dato che il 95% delle sostanze chimiche usate nelle “fragranze” sono composti sintetici e derivati dal petrolio. Un tipico cosmetico/profumo può contenere fino a 100 fragranze, molte delle quali non sono mai state testate come sicure. Attualmente sono conosciute esattamente 6205 sostanze che possono essere impiegate nella produzione di cosmetici. L’Istituto Nazionale per la Sicurezza e la Salute nell’Occupazione (National Institute of Occupational Safety and Health) riporta che 884 degli ingredienti usati nei cosmetici sono tossici.
Bambine considerate come bambole in vetrina:
Un altro rischio, non meno importante, è quello che i bambini diventino “accessori viventi“. Molte mamme, infatti, proiettano sulle proprie figlie le proprie frustrazioni. I pediatri segnalano una perdita di identità del bambino, che oggi si comporta sempre più come un adulto in miniatura. Si da molta (troppa) importanza all’apparire e si trascusa sempre più l’essere.
I rischi:
Oltre ai danni causati dalle sostanze nocive contenute nei trucchi, non si deve sottovalutare l’aspetto diseducativo del cosmetico che, dato in mano a delle bambine di qualche anno, può trasformarsi in una vera e propria arma. Un tempo le bambine giocavano con le bambole, oggigiorno si gioca ad essere delle bambole.
Qualche consiglio:
E’ doveroso innanzitutto invitare i genitori a evitare per i loro figli l’uso di cosmetici, soprattutto durante il loro primo decennio di vita. Nel caso in cui si decidesse di utilizzare ugualmente il make-up, occorrerà sceglierlo tra prodotti privi di conservanti, profumi, metalli pesanti (in particolare nichel, cromo e cobalto).
Su questo sito troverete un’utile guida al consumo consapevole dei cosmetici.

- di Laura Caselli -

Nessun commento:

Posta un commento